ALTO CONTRASTO -a +A

Musica senza barriere

Con alcune realtà del territorio

Con gioia e orgoglio abbiamo accettato gli inviti di alcune realtà locali che hanno realizzato preziose iniziative, rese ancora più speciali dal coinvolgimento della nostra Cooperativa per tradurre in LIS Lingua dei segni italiana i testi delle canzoni affinché risultassero accessibili anche alle persone sorde e si potesse ancora una volta dimostrare il potere della musica che sa andare oltre le barriere e unire le persone.

Con Lavis Connection e Il Mulo

“Canteremo per le strade (38015)” è una canzone scritta da Andrea Faccenda che ha poi riunito altri amici artisti per promuovere una raccolta fondi per la casa di riposo di Lavis, in questo difficile momento legato all'emergenza Covid-19, e per diffondere un messaggio di speranza rivolto a tutti. Con Il Mulo.it
Qui il video.

Con il Coro Notemagia di Lizzana

In occasione del 31esimo compleanno, il Coro Notemagia avrebbe tanto voluto festeggiare cantando tutti insieme in un bel concerto. Data la situazione, la cosa non sarebbe stata fattibile ma con il contributo di tutti da casa è stato possibile realizzare questo Virtual Choir di "Va pensiero". "Speriamo che questa canzone, - raccontano i promotori - nella splendida versione di #Zucchero , faccia volare sulle ali dorate della fantasia tutti i bambini che in questo momento di difficoltà sono costretti a rimanere in casa. Un grazie particolare all'associazione AbC Irifor del Trentino che ci ha permesso di portare questo messaggio ancora più lontano grazie alla Lingua Italiana dei segni".
Qui il video.

Con RipARTiamo di UniBz

Un gruppo di student* e dottorand* di Scienze della Formazione Primaria della Libera Università di Bolzano, in qualità di futuri/e insegnanti, desiderano dare un piccolo contributo concreto alla scuola attraverso la proposta di un progetto. L’idea nasce da una profonda riflessione sulle dinamiche che stanno caratterizzando il panorama scolastico attuale in questa situazione di emergenza, ma soprattutto sulle esigenze dei principali attori della scuola: i bambini e le bambine. Il progetto ripARTiamo intende promuovere una didattica collaborativa anche a distanza e realizzare un Progetto-ponte tra il presente (virtuale) dei bambini e delle bambine e il futuro (in presenza).
Qui il video.

 

Vai all'elenco news arrow_forward

 

Consulta l'archivio news arrow_forward