ALTO CONTRASTO -a +A

AbC IRIFOR insieme a Tiflosystem Srl

È ufficiale la collaborazione in ottica di sviluppo

Prosegue il percorso di crescita di AbC IRIFOR del Trentino Cooperativa Sociale che si affaccia ora sul territorio nazionale con l’obiettivo di ampliare il proprio raggio di azione. Dopo aver completato la sua mission diventando il polo per la disabilità sensoriale del Trentino, la cooperativa tramite l’acquisizione della maggioranza di Tiflosystem, società leader per la produzione e commercializzazione di ausili e strumenti per disabili visivi, motori e della comunicazione, si propone in ambito nazionale per fare crescere ulteriormente l’operatività ma soprattutto per offrire in modo sempre più allargato servizi ed opportunità.
Con la firma dell’atto di acquisizione si apre oggi un nuovo percorso che vedrà due importanti realtà attive da anni nel sociale mettere in comune know how, studi, programmazioni e progettazioni innovative. In una fase difficile come l’attuale, con una pandemia che ha innescato una crisi economica, sociale e culturale globale, il Consiglio di amministrazione della cooperativa ha voluto puntare in modo deciso su un progetto di crescita e sviluppo capace di offrire ulteriori prospettive ed opportunità, anche lavorative. Solo una logica di rete e l’avvio di nuove sfide potranno veramente permettere l’auspicata ripartenza: il mondo della cooperazione trentina, grazie anche a solide radici, rappresenta la linfa ideale per proporsi con anticipo in un cammino condiviso destinato a lasciare alle spalle un periodo che tutti noi vorremmo archiviare definitivamente.

Qui il link alla registrazione della conferenza stampa alla quale erano presenti il Presidente di AbC IRIFOR Lorenzo Andreatta, il Direttore di AbC IRIFOR Ferdinando Ceccato, il Titolare di Tiflosystem Davidino Cervellin e il Presidente di Cooperazione Trentina Roberto Simonie nella quale ci sono stati gli interventi del Capo di Gabinetto Roberto Veronesi dell’Assessorato provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro e del Vicesindaco del Comune di Trento Roberto Stanchina.

Una breve presentazione di Tiflosystem
L’idea che la persona disabile fosse semplicemente un individuo che necessitasse di servizi e strumentazioni speciali per vivere la vita come tutti gli altri è stata l’intuizione alla base della costituzione della Tiflosystem, l’11 marzo di 34 anni fa. Non pietismo e benevolenza ma risposte efficaci a condizioni sensoriali e fisiche complesse di chi voleva studiare, lavorare o semplicemente vivere il tempo in modo gratificante. La Tiflosystem capitanata da un giovane programmatore cieco che aveva avuto la possibilità di farsi una significativa esperienza internazionale sui più avanzati sistemi tecnologici per le persone cieche e ipovedenti, con il supporto della moglie laureata in matematica ed essa stessa programmatrice, già nel 1988 realizzava i primi importanti adattamenti di posti di lavoro per i disabili di primarie aziende italiane come Ibm, Sip, Assicurazioni Generali, Casse di Risparmio ecc. Nel 1989 realizzava il primo corso rivolto a giovani sordi con il fondo sociale europeo, corso finalizzato a formare 12 esperti in editoria. Dal 1990 realizza i primi software di comunicazione per le persone prive della parola e grazie a partnership consolidate con imprese scandinave, tedesche, inglesi e americane si afferma come azienda leader nel settore delle tecnologie assistive. Nel 1994 realizza il primo progetto di domotica adattando una decina di abitazioni e nel 1998, in collaborazione con Confindustria-Roma, presenta il primo progetto di telelavoro per favorire l’impiego di persone cieche e tetraplegiche. Tiflosystem, fortemente connessa con il sistema di ricerca e produttivo mondiale, oggi vuole, con i nuovi soci, proporsi come azienda leader nel settore dell’offerta di strumenti e servizi per le persone con deficit sensoriale e della comunicazione e vuole strutturare una rete di vendita su tutte le regioni, così da permettere ad un numero sempre più ampio di persone di uscire dall’assistenzialismo e diventare cittadini protagonisti come tutti gli altri.

 

Vai all'elenco news arrow_forward

 

Consulta l'archivio news arrow_forward