ALTO CONTRASTO -a +A

Un Buonconsiglio davvero per tutti

Un plastico multisensoriale per disabili visivi e uditivi

Il progetto è stato proposto dal Castello del Buonconsiglio, dal CiMeC Centro Interdipartimentale Mente e Cervello dell’Università di Trento e da 490 Studio Experience design, coinvolgendo AbC IRIFOR del Trentino Cooperativa Sociale, ENS Trento e UICI Trento.
Questo progetto, grazie al contributo di Fondazione Caritro e Itas Mutua, ha portato alla realizzazione di un plastico multisensoriale con le più innovative tecnologie per rendere accessibile il Castello del Buonconsiglio ai disabili sensoriali.
Il Castello con questa apertura all’accessibilità sensoriale diventa uno splendido esempio di come il passato abbia risonanza nel nostro presente, con le innovazioni tecnologiche e il progresso informatico che si mettono al servizio della storia, della memoria, della cultura.
La forza di questo progetto è stata quella di coinvolgere fin dall’inizio gli utenti finali, i disabili visivi e uditivi, tramite focus group e visite al Castello, a dimostrazione di come l’accessibilità sia garantita dalle legge ma sia costruita dalle persone.
Qui il comunicato stampa ufficiale.

 

Vai all'elenco news arrow_forward

 

Consulta l'archivio news arrow_forward