ALTO CONTRASTO -a +A

Attività fisica per ipovedenti 1

Quale attività fisica per le persone ipovedenti? (1)

La risposta è “si” (*): le persone ipovedenti possono essere attive in molti modi, anzi possono praticare quasi ogni tipo di sport per migliorare il proprio benessere, psicologico e fisico.
È sufficiente, prima di iniziare l’attività che più piacerebbe fare, parlarne un momento con il proprio medico e l’oculista, dal momento che le flessioni, il sollevamento di pesi o l’esecuzione di movimenti rapidi possono essere controindicati in certe patologie del corpo e dell’occhio.
Camminare, ad esempio, è un ottimo modo per tenersi in forma e può essere fatto in sicurezza con una persona che possa accompagnarvi o che vi possa indicare gli eventuali problemi esistenti lungo il tragitto prescelto, come ad esempio la presenza di ostacoli. Si può camminare anche nei centri commerciali, dove i percorsi possibili sono facilmente individuabili, in particolare in periodi di minore affollamento, ad esempio prima dell’orario di apertura.
Anche il nuoto in piscina è una eccellente attività di resistenza. Se si vogliono percorrere progressivamente distanze sempre maggiori senza fermarsi è opportuno contare il numero di bracciate necessario per coprire la lunghezza della piscina in modo da poter rallentare quando ci si avvicina alla fine della corsia, senza però doversi fermare. Una piscina con le corsie separate renderà più facile mantenere una giusta traiettoria e l’orientamento.
Altri esercizi per migliorare la forza, l’equilibrio e la flessibilità del corpo (caratteristiche indispensabili nelle condizioni di età avanzata) possono essere svolti restando seduti, o utilizzando una sedia robusta, un bancone o il supporto costituito da una parete di una stanza.
Di questo riferiremo nelle prossime schede.

(*) Exercise for People with Low Vision –www.nia.nih.gov/ Go4Life