ALTO CONTRASTO -a +A
Diecimila euro per la lotta alla cecità

La Rurale di Trento li ha donati a Irifor: a ottobre un’unità mobile per visite gratis

TRENTO. È un’iniziativa che unisce due mondi molto diversi quella che hanno portato avanti Cassa Rurale di Trento e Irifor onlus da anni attiva nella prevenzione delle malattie visive e nell’assistenza di persone ipovedenti sul territorio regionale. In occasione delle Feste Vigiliane, sono stati raccolti più di 4100 euro devoluti dai soci, a cui vanno aggiunti i quasi 6000 messi a disposizione dalla banca. Il risultato sono 10000 euro da destinare all’impegno sociale e in particolare alla lotta alle patologie della vista, consegnati al presidente di Irifor dal direttore dell’istituto di credito. Nella fattispecie, in prossimità di cinque filiali della Cassa Rurale di Trento (Gardolo, Cognola, Povo, Sopramonte ed Aldeno) verrà parcheggiata un’unità mobile oftalmica di Irifor, dove i soci e i clienti, su prenotazione, avranno diritto a una visita gratuita di prevenzione delle malattie oculari, a cura di medici specialistici messi a disposizione da Irifor. L’iniziativa partirà l’8 ottobre per concludersi il 12, così da poter dedicare una giornata intera a ciascuna filiale coinvolta. Sarà tra l’altro sovrapposta alla giornata mondiale della vista promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che quest’anno cade l’11 ottobre. “È nostro dovere ringraziare la Cassa Rurale di Trento per quanto fatto – commenta Fernando Cioffi, presidente di Irifor – diagnosticare le malattie visive in tempo è il primo passo per combatterle efficacemente e in alcuni casi per scongiurare l’eventualità più grave, la cecità. Il direttore Ferdinando Ceccato e il presidente della Rurale di Trento Giorgio Fracalossi sono stati particolarmente disponibili. L’evento del 28 giugno scorso è stato coinvolgente, l’omaggio agli indimenticabili Beatles è stato in grado di entusiasmare anche noi “vecchietti” e lo scopo era fra i più nobili possibili. Spero questa non sia l’ultima iniziativa insieme e che la collaborazione fra Irifor e la Cassa Rurale di Trento possa continuare, così da contribuire a migliorare la situazione di quanti più trentini possibile». (p.g)