ALTO CONTRASTO -a +A

Se i musicisti suonano senza luce

(tratto da Trentino – 17 aprile 2014)

Concerti al buio. Stasera il via alla rassegna con la performance di Jack Jaselli
Trento. Un concerto al buio, con una performance che costringe anche l’artista a calarsi nei panni di un non vedente, e l’ascolto, nella privazione sensoriale della vista, dà la possibilità al pubblico di entrare in un profondo contatto con se stessi. La vibrazione sonora, che sostiene musica e parola, apre nuovi spazi e scivola nell’essenza e nella consapevolezza sia individuale sia collettiva senza filtri. L’iniziativa si deve alla Cooperativa Sociale IRIFOR del Trentino Onlus, che si occupa di ciechi, ipovedenti e pluriminorazione. La rassegna si apre oggi alla sede di via Malvasia 15 con Jack Jaselli, cantante, chitarrista e autore nato a Milano e cresciuto girando il mondo e suonando al fianco di artisti come Ben Harper, Giusy Ferreri, Alberto Camerini, Gavin Degraw. L’8 maggio torna invece il duo chitarra-voce di Elisabetta Sacchetti e Andrea Solieri: lui autore, compositore e chitarrista, sempre alla ricerca di nuovi suoni, lei cantante e vocalist che in carriera ha cantato con Lucio Dalla, Pavarotti e Nomadi. Il 15 maggio sarà invece la volta di Antonio e Pierluigi Colangelo. Il 22 maggio la sala da concerto ospiterà la polifonia del Coro della Sosat e il 29 maggio si chiude con Lorenzo Frizzera e la sua chitarra.