ALTO CONTRASTO -a +A

TORNA IL BAR AL BUIO
DURANTE LE FESTE VIGILIANE

(tratto da “Trentino Today” – 22 giugno 2012)

Gli avventori verranno accompagnati all’interno del bar da un amico-cieco che li farà sedere, richiederà le ordinazioni e li servirà, facendo due chiacchiere con loro. Il 23 giugno bar aperto fino all’una.

La Cooperativa Sociale IRIFOR del Trentino Onlus, in collaborazione con l’Associazione Progresso Ciechi e l’Unione Italiana dei Ciechi ed Ipovedenti Sezione di Trento, ripropone dal 21 al 26 giugno con apertura dalle 18.00 alle 24.00, nell’ambito delle Feste Vigiliane, l’iniziativa del bar al buio. Una sala al piano terra di palazzo Geremia, messa a disposizione dal Comune di Trento, verrà temporaneamente adibita a bar, oscurata totalmente e isolata dall’esterno tramite un’anticamera, in modo che clienti e camerieri possano entrare e uscire senza che penetri nemmeno un filo di luce. Gli avventori verranno accompagnati all’interno del bar da un amico-cieco che li farà sedere, richiederà le ordinazioni e li servirà, facendo due chiacchiere con loro. In occasione della “Notte bianca” sabato 23 giugno il Bar al Buio resterà aperto dalle 18.00 alle 01.00. Chi ha già fatto l’esperienza riferisce: “Il buio totale all’inizio è estraniante, poi, pian piano, ci si rilassa, ci si sente bene, a proprio agio. Si pensa: c’è chi passa la vita in questa dimensione”. È un’esperienza empatica, di condivisione profonda. I volontari non vedenti hanno già ampiamente collaudato questo tipo di iniziativa per mezzo del Dialogo al Buio, tenutosi al Mart di Rovereto nel 2003-2004, e durante innumerevoli Cene al Buio e Bar al Buio, anche fuori provincia.