ALTO CONTRASTO -a +A
Sat Bindesi e IRIFOR alla "Bigonda" di Grigno

I non vedenti in grotta con gli speleologi

Trento. Il Gruppo Speleologico Trentino Sat Bindesi Villazzano, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Irifor (Centro prevenzione e riabilitazione visiva) del Trentino onlus, domenica scorsa ha accompagnato un gruppo di non vedenti con i relativi accompagnatori all’interno della famosa Grotta della Bigonda, a Selva di Grigno.
Tale accompagnamento fa parte del progetto, proposto dal Gst, “La grotta che non vedo”, il cui obiettivo è quello di far conoscere la speleologia alle persone con disabilità visiva. Il 18 febbraio, alla Sala Blu della sede di IRIFOR, era stata allestita una piccola mostra a tema e si era tenuto un incontro per spiegare ai partecipanti il processo di formazione delle rocce e di cosa sia la speleologia, potendo contare su cartelloni tattili appositamente realizzati sul tema e toccare alcune rocce e il materiale impiegato in speleologia.
In grotta c’erano 5 ragazzi e adulti con difficoltà visive, 13 accompagnatori e familiari e ben 14 speleologi esperti. Il Gst ha formato 5 squadre indipendenti composte da uno speleo, un non vendente e l’accompagnatore, così ogni squadra ha esplorato con il proprio ritmo e “toccato” la grotta.