ALTO CONTRASTO -a +A

L’Adige 30 maggio 2017

Meno 2 al Festival: Trento si prepara

Giovedì via alla kermesse
La città diventa arancione

Trento si prepara a tingersi di arancione e ospitare il «popolo dello scoiattolo»: in città fervono i preparativi in vista della quattro giorni di Festival dell'Economia (dodicesima edizione, tema «la salute diseguale»), con le piazze e le strade, oltre a negozi, bar e ristoranti, pronte ad accogliere protagonisti e pubblico. Nelle ultime ore nelle varie aree della città, con piazza Duomo come sempre cuore pulsante dell'evento, stanno procedendo i preparativi. E da giovedì anche molti esercizi pubblici saranno facilmente «identificabili», con l'arancione che diventerà il colore predominante. 
La centralissima piazza Duomo sarà animata dalla consueta Libreria del Festival, aperta dall'1 al 4 giugno con orario continuato. Nel «cuore» di Trento ci saranno, inoltre, le postazioni di Rai Radio 1 e Radio 3, l'Infopoint del Festival e un maxischermo, che permetterà di seguire in diretta i principali eventi.
In piazza Fiera , quest'anno, dal 2 al 4 giugno, si parlerà di benessere, salute e attività motoria, con un progetto a cura dell'Assessorato allo Sport della Provincia autonoma di Trento, ma ci sarà spazio anche per laboratori per bambini e ragazzi, con percorsi ludici di sperimentazione motoria e il bicigrill del Festival, dove noleggiare gratuitamente le biciclette arancioni.
Nella rinnovata piazza Santa Maria Maggiore , la Fondazione Franco Demarchi, tutti i giorni dalle 10 alle 21, proporrà laboratori e spettacoli sui temi dell'educazione alla salute e al movimento. In piazza Dante sarà presente il «camper della salute» che svolgerà un'attività d'informazione e di consulenza in materia di prevenzione. Dalle 11 alle 17 spazio anche agli Open days INPS, che offriranno al pubblico del Festival un servizio di consulenza previdenziale e dalle 10alle 18 le degustazioni al buio di Dark on the Road, un'occasione per sensibilizzare alla disabilità visiva.
La satira sarà l'assoluta protagonista in piazza Cesare Battisti dove i disegnatori dello Studio d'Arte Andromeda si cimenteranno in caricature e disegni umoristici. Nella piazza saranno presenti anche gli stand di A22 e di Hydro Dolomiti Energia.
Il Festival arriverà anche al Castello del Buonconsiglio : l'1 e il 2 giugno a partire dalle 18.00, dove il marchio Trentodoc proporrà aperitivi, degustazioni e musica con le bollicine di montagna di quarantacinque case spumantistiche. 
Oltre a piazza, naturalmente, ci saranno tanti luoghi che ospiteranno lezioni e dibattiti, dal teatro Sociale all'Auditorium, passando per aule universitarie e sale pubbliche.
Il Festival si aprirà nel pomeriggio di giovedì con la conferenza del professor Alvin E. Roth , premio Nobel dell'Economia 2012, che esplorerà il complesso tema dello scambio di reni, fra vincoli etici e normativi. Nella stessa giornata Silvio Garattini, dottore in medicina, presenterà l'incredibile esperienza dell' Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri , un unicum nel panorama italiano, di cui è fondatore e direttore.
Venerdì e sabato saranno i due giorni clou, prima della chiusura di domenica. Il 2 giugno arriveranno a Trento il ministro della salute Beatrice Lorenzin , il professor Alan B. Krueger della Princeton University, l'ex premier Enrico Letta , Michael Marmot , professore di epidemiologia presso l'University College London e presidente della World Medical Association e Gino Strada , fondatore di Emergency.
Sabato spazio, tra gli altri, a Nemat Shafik , Pier Carlo Padoan , Walter Ricciardi e Jean Tirole . Domenica ci sarà il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini , che presenterà le tesi del suo libro «La comunità possibile. Una nuova rotta per futuro dell'Europa». Nel pomeriggio tornerà alla kermesse dello scoiattolo anche Ignazio Visco , Governatore della Banca d'Italia. Il Festival si chiuderà con la conferenza del prof Olivier Blanchard , Chief Economist del Fondo Monetario Internazionale.