ALTO CONTRASTO -a +A

I "bastoni" elettronici per i ciechi

Iniziativa sociale del Lions CLub ieri al mercato natalizio
Un buon Natale nel vero senso della parola in piazza ad Arco. I mercatini ospitano infatti la casetta dei Lions Club dedicata alla raccolta di offerte e soprattutto alla sensibilizzazione verso i non vedenti. Quest'anno i club di Riva del Garda, Arco, Rovereto e Tione, insieme alla sezione giovani Leo, puntano a un obiettivo preciso: acquistare almeno 5 bastoni elettronici da destinare a non vedenti della zona, per aiutarli a muovesi in sicurezza grazie alla tecnologia di Bel, presentati al pubblico dal referente italiano Marco Mariotti. L'apparecchio di brevetto francese può essere applicato a qualsiasi bastone per non vedenti, e funziona ad infrarossi: i raggi emessi dalla scatoletta, che ha le dimensioni di un pacchetto di sigarette, vengono fatti rimbalzare indietro se incontrano un ostacolo, da distanze che possono essere regolate da 1 a 3 metri. il raggio riflesso fa scattare un vibratore che segnala al disabile la presenza della barriera.
"Da anni i Lions sono sensibili al tema della cecità - spiega Alberto De Luca, presidente del club Riva-Arco - quest'anno siamo presenti ai mercatini con 82 membri volontari che si alternano nella casetta, e molti ancora che hanno collaborato per creare i lavoretti in offerta".
Il costo di ogni apparecchio è di 2mila euro, totalmente spesati dai Lions che li cederanno in comodato d'uso sul territorio.
(C.T.)